Game Preview: VL Pesaro-Happy Casa Brindisi

Questo articolo ha avuto 370 visualizzazioni

La 7° giornata della Serie A Poste Mobile mette di fronte la VL Pesaro e la Happy Casa Brindisi, due squadre che ormai sono ufficialmente gemellate dal Marzo 2016.
Le due compagini arrivano all’appuntamento dell’Adriatic Arena appaiate in classifica a quota 2 punti ma con gli uomini di coach Sandro Dell’Agnello con un umore decisamente migliore dopo il primo successo stagionale ottenuto contro Avellino a differenza degli uomini di coach Spiro Leka che sono a secco di vittorie da 4 gare consecutive.
Sono 28 i precedenti in Serie A tra le due formazioni e il bilancio è di 17-11 a favore dei marchigiani mentre a Pesaro il bilancio è di 9-4 a favore della VL.
Palla a 2 domenica 12 Novembre alle ore 17:00 con diretta streaming su EuroSport Player.

VL PESARO –  15° in classifica con 2 punti (1V e 5S) 

La Consultinvest Pesaro dopo l’importante salvezza ottenuta lo scorso anno ha deciso di puntare ancora su coach Spiro Leka, traghettatore della squadra dopo l’addio a coach Piero Bucchi. Importante per la permanenza nella massima serie fu la vittoria ottenuta proprio a Brindisi che permise alla VL a fine stagione di mantenere la categoria.
La compagine marchigiana come è spesso accaduto negli ultimi in estate ha rivoluzionato il proprio roster. Le conferme portano il nome di Marco Ceron (11.3 punti, 2.5 rimbalzi e 1 assist di media), nominato anche capitano, e dei giovanissimi Brand Solazzi e Michele Serpilli (0.8 punti e 0.5 rimbalzi). Le firme straniere portano il nome del play Dallas Moore (16.7 punti, 4.7 rimbalzi e 1.8 assist), rookie ma 5° marcatore della Serie A, della ala piccola Mario Little (7.5 punti, 3.5 assist e 3.0 rimbalzi), ad oggi infortunato ed arrivato dopo il taglio di Zak Ivin, del centro Eric Mika (14.7 punti, 7.7 rimbalzi e 0.5 assist), anche lui alla prima esperienza da pro, dell’ala forte/centro Manuel Omogbo (13.3 punti, 11.8 rimbalzi,1.5 assist e 1.2 stoppate), uno delle sorprese di questo inizio di campionato e della guardia Pablo Bertone (6.3 punti, 4.3 rimbalzi e 2.7 assist), giocatore di passaporto italiano ma che è alla prima esperienza in Europa dopo aver militato nelle leghe del Sud America. Il parco italiani invece ha visto arrivare l’ala Andrea Ancellotti (3.8 punti e 4.2 rimbalzi), alla prima esperienza in Serie A dopo tanta LegaDue e il play Diego Monaldi (5.5 punti, 1.7 assist e 0.8 rimbalzi), arrivato da Sassari mentre completano il roster i giovani Gabriele Crescenzi e Pietro Bocconcelli.
Nelle prime 6 giornate la VL Pesaro ha ottenuto un’unica vittoria, quella in trasferta a Reggio Emilia, ed arriva all’appuntamento casalingo da 4 sconfitte consecutive inflitte da Bologna, Torino, Cremona e Capo D’Orlando.
L’obiettivo dichiarato della Consultinvest è la salvezza ma anche in questa stagione ci sarà da soffrire per il pubblico marchigiano.
Coach Spiro Leka presenta così la sfida contro la Happy Casa:  “Una vittoria con Brindisi rimetterebbe a posto questo inizio di campionato? Noi andiamo in campo per vincere ogni partita, giochiamo sempre per portare via la vittoria. L’obiettivo è ritrovare il nostro ritmo, riprendendo il filo del nostro gioco perduto nelle ultime due partite. Dobbiamo tornare a giocare di squadra in difesa e in attacco, senza farci condizionare dagli alti e bassi che sono naturali in partita: si può andare a +5 o a -8, ma senza farsi prendere dall’entusiasmo o dal panico. Quanto a Brindisi, loro hanno perso le prime quattro partite, ma hanno avuto un calendario molto duro. Domenica hanno battuto Avellino. Ora hanno firmato Nic Moore, già a Brindisi l’anno scorso quando è stato il miglior tiratore da tre del campionato con il 46%. Giuri ha carattere e personalità ed è stato decisivo domenica; Lalanne è un 5 atipico con mano morbidissima anche da tre; Mesicek è un giovane mancino sloveno molto interessante; Barber è una guardia con molti punti nelle mani che ha messo una bomba importante con Avellino; Tepic è giocatore da Eurolega, un vero professore di basket. Quanto a Dell’Agnello, sono stato suo assistente quando era qui: gli posso solo essere grato per questo”.

Roster: 2 Omogbo, 3 Ceron, 4 Crescenzi, 12 Mika, 14 Moore, 15 Bocconcelli, 18 Solazzi, 20 Ancellotti, 25 Bertone, 32 Monaldi, 33 Serpilli . Coach: Spiro Leka

HAPPY CASA BRINDISI  14° in classifica con 2 punti (1V e 5S) 

Settimana ricca di emozioni per il popolo bianco-azzurro. Dopo il primo sudatissimo successo in campionato ottenuto contro la Sidigas Avellino il tifo e la fede brindisina sono riesplosi al massimo della loro bellezza dopo il brutto avvio che aveva ingrigito l’ambiente. Ma i supporters della Happy Casa non hanno neanche avuto il tempo di festeggiare a pieno il successo sugli irpini che la società di Contrada Masseriola ha regalato loro l’ennesimo colpo di mercato. Il club del Presidente Nando Marino infatti ha annunciato il ritorno in Puglia di Nic Moore, lo scorso anno miglior tiratore da 3 del campionato con il 47% di realizzazione da fuori l’arco. Il folletto di Winona Lake, dopo la mini esperienza a Nanterre, è pronto per il suo secondo debutto con la maglia di Brindisi. Ora la società dovrà necessariamente lasciar partire un USA e al momento Anthony Barber (11.8 punti, 3.3 assist e 1 rimbalzo di media) è il maggior indiziato a lasciare la città adriatica. Il giocatore con la canotta numero 3 sarà però presente all’Adriatic Arena perchè Brian Randle (8.2 punti, 5.5 rimbalzi e 1.7 assist) potrebbe non essere della partita a causa di un piccolo infortunio rimediato martedì che lo ha costretto a saltare l’intera settimana di allenamento e per l’ex Tel-Aviv sarà game-time decision. Chi potrebbe ritornare a giocare è Daniel Donzelli che dopo il lieve affaticamento muscolare potrebbe ritrovare minutaggio nelle rotazioni proprio in quel campo in cui lo scorso Dicembre subì il brutto infortunio che lo costrinse a rimanere fuori per mesi. Coach Dell’Agnello poi si affiderà a Milenko Tepic (7.2 punti, 2.8 rimbalzi e 1.2 assist), protagonista del canestro che ha permesso alla Happy Casa di giocarsi l’overtime con Avellino, a Cady Lalanne (14.7 punti, 12.3 rimbalzi, 1.2 stoppate e 0.8 assist), sempre più dominante nel nostro campionato e su Scott Suggs (11 punti, 2.5 rimbalzi e 0.8 assist), che dopo un avvio difficile pare aver trovato il suo giusto spazio e ruolo nella squadra tanto da ricevere i complimenti del coach (ma anche essi in dubbio per un problema fisico). Pronti dalla panchina Blaz Mesicek (7.3 punti, 2.5 rimbalzi e 1.5 assist), Marco Giuri (10.3 punti, 3.5 assist e 3 rimbalzi), inserito nella lista dei 16 che scelti dal CT dell’Italia Meo Sacchetti per le gare di qualificazione al Mondiale dopo l’ottimo inizio di campionato, il capitano Marco Cardillo (2.8 punti, 2 rimbalzi e 0.8 assist) e Obinna Oleka (2.4 punti e 2 rimbalzi), che anche per la gara di Pesaro farà parte della squadra bianco-azzurra.

Clicca qui per parole di Nic Moore 

Roster: 2 Suggs, 3 Barber, 4 Tepic, 5 Oleka, 7 Mesicek, 9 Cardillo, 10 Sirakov, 11 Moore, 15 Donzelli, 19 Canavesi, 21 Giuri, 25 Lalanne, 95 Randle. Coach: Sandro Dell’Agnello

STARTING FIVE *
Pesaro: D.Moore, Ceron, Serpilli, Omogbo, Mika.
Brindisi: N.Moore, Barber, Suggs, Tepic, Lalanne

*probabili quintetti iniziali

ARBITRI
Saverio LANZARINI, Beniamino Manuel ATTARD, Evangelista CAIAZZA.

PRECEDENTI
Precedenti Totali: 28, 17-11 il bilancio a favore di Pesaro
Precedenti a Pesaro: 13, 9-4 il bilancio a favore di Pesaro
Ultimo precedente a Pesaro: 96-102 d.t.s., 11/12/2016
Precedenti coach: 1, 1-0 per Leka

STATISTICHE & CURIOSITA’
– Omogbo è il giocatore più utilizzato del campionato, 203 minuti giocati nelle prime 6 giornate con una media di 33.8 a partita.
– Sfida a rimbalzo tra Lalanne, primo nella classifica generale (12.3) e in quella dei rimbalzi difensivi (8.5), e Omogbo, secondo per rimbalzi totali (11.8) e e per rimbalzi difensivi (8.0)
– Pesaro ha la peggior percentuale al tiro dal campo, 41.2%. Brindisi la peggiore da due punti (45.2%)
Ex: coach Dell’Agnello (Brindisi)

LIVE
Diretta Streaming: EuroSport Player
Diretta Radiofonica: Ciccio Riccio (91.6 mhz)

Commenti

commenta

Andrea Romano
About Andrea Romano 2123 Articles
Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Da Giugno 2015 inoltre collaboro con Basketnet.it. mentre da Giugno 2016 anche con SuperBasket. Dall'Aprile 2014 al Febbraio 2015 invece ho collaborato con BasketUniverso.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*