Game Preview: The Flexx Pistoia-Happy Casa Brindisi

Questo articolo ha avuto 774 visualizzazioni

Il monday night della seconda giornata di campionato mette di fronte la The Flexx Pistoia di coach Vincenzo Esposito e la Happy Casa Brindisi di coach Sandro Dell’Agnello.
Per il terzo anno consecutivo la prima trasferta per i bianco-azzurri è al PalaCarrara, parquet che però non viene espugnato dal 13 Dicembre 2014, ovvero da quando Pullen (26 punti) e Denmon (14 punti) trascinarono l’Enel alla vittoria finale per 70-83. La compagine toscana è reduce dalla vittoria a Capo D’Orlando ottenuta giovedì scorso mentre i pugliesi hanno perso la prima gara di campionato giocata tra le mura amiche del PalaPentassuglia.
Sono 8 i precedenti in Serie A tra le due formazioni e il bilancio è di 3-5 a favore di Brindisi mentre al PalaCarrara il bilancio è in parità: 2-2.
Palla a 2 lunedì 9 Ottobre alle ore 20:45 con diretta streaming su EuroSport Player.

THE FLEXX PISTOIA –  2° in classifica con 2 punti (1V e 0S) 

Quinto anno consecutivo nella massima serie e terzo anno consecutivo sotto la gestione di coach Vincenzo Esposito per la The Flexx Pistoia, ed i numeri parlano chiaro: 2 qualificazioni ai playoff (6° posto nella stagione 2015/16 e 7° posto lo scorso anno) e 1 qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia con Esposito sul legno. “El Diablo” è la vera forza della compagine toscana (4-1 il bilancio contro Brindisi per lui), un allenatore capace di tirar fuori il meglio dalla propria squadra in ogni occasione, soprattutto nei momenti più delicati. Il campionato 2017/18 è iniziato con un netto successo sul campo della Betaland Capo D’Orlando per 57-73 ed è chiaro che Pistoia vorrà dare continuità ed esordire nei migliori di modi davanti al pubblico di casa (lo scorso anno 14 successi e 1 sconfitta al PalaCarrara).
Il roster della The Flexx è cambiato per 9/11°: solo il play Ronald Moore (8 punti, 6 assist e 4 assist contro la Betaland), vero e proprio pupillo e uomo di fiducia di Esposito dai tempi di Caserta e il centro Daniele Magro (4 punti, 3 rimbalzi e 2 stoppate) sono rimasti a difendere i colori bianco-rossi. Il mercato però non è stato improvvisato, tutt’altro. La società del presidente Roberto Maltinti, che ha puntato su molti giovani, ha firmato la guardia Tyrus McGee (18 punti, 5 rimbalzi, 6 recuperate e 2 assist contro CdO), fresco campione d’Italia con Venezia, la guardia/ala georgiana Duda Sanadze (7 punti e 3 rimbalzi), l’ala/centro Marcus Kennedy (6 punti e 8 rimbalzi) e l’ala Jaylen Bond (9 punti e 7 rimbalzi), entrambi alla seconda esperienza da pro dopo il primo anno in NBA G-League per gli USA. Il parco italiano si è rinforzato con l’arrivo di Tommaso Laquintana (4 punti, 2 rimbalzi e 2 assist) da Capo D’Orlando, Fabio Mian (9 punti e 3 rimbalzi) e Raphael Gaspardo (8 punti e 4 rimbalzi) dalla Vanoli Cremona, ovvero 3 degli italiani più validi e promettenti nel campionato italiano. Chiudono le rotazioni i giovanissimo Federico Onouha e Cesare Barbon, che hanno però già assaggiato il parquet nella prima uscita stagionale.
Coach Vincenzo Esposito presenta così la sfida contro la Happy Casa:Brindisi ha perso al debutto contro Torino ma per me non è una sconfitta scandalosa perchè considero Torino una delle squadre più forti e complete di questa serie A. Attenzione perciò a pensare che sarà una partita semplice solo perché abbiamo vinto a Capo e loro vengono da una sconfitta, o perché magari giochiamo in casa. Ritengo Brindisi una squadra ben assemblata, che mixa esperienza, gioventù, atletismo e qualità: certo, anche loro sono un cantiere aperto e in questo momento probabilmente a livello di chimica di squadra sono ancora un po’ indietro, ma l’esperienza di giocatori come Randle, Giuri, Tepic, e la qualità di Suggs, che viene da un’esperienza molto positiva in Spagna, mi fanno pensare che la partita di lunedì sarà molto complicata. Certo noi siamo carichi e anche se abbiamo avuto pochissimo tempo per preparare la partita, a causa di questo calendario un po’ troppo frammentato, sono convinto che affronteremo la gara nel modo migliore. Ci sono delle situazioni fisiche da valutare, a cominciare da quella di Kennedy che già aveva problemi alla caviglia prima della trasferta di giovedì e che purtroppo è uscito dalla partita in condizioni peggiori di come ci era entrato: valuteremo in questi due giorni circa il suo impiego”.

Roster: 3 McGee, 5 Kennedy, 6 Barbon, 8 Laquintana, 9 Mian, 10 Gaspardo, 13 Onuoha, 15 Bond, 18 Magro, 24 Sanadze, 25 Moore. Coach: Vincenzo Esposito

HAPPY CASA BRINDISI  12° in classifica con 0 punti (0V e 1S) 

E’ iniziata con una sconfitta la stagione della Happy Casa Brindisi. Nella prima giornata infatti la Fiat Torino ha espugnato il PalaPentassuglia per 67-72 e la disfatta contro la compagine piemontese ha già aperto qualche crepa in società ma anche tra i tifosi.
A fine gara il Presidente Nando Marino ha ammesso che la nuova squadra non ha un altissimo livello tecnico e che le scelte di mercato prese in estate sono state dettate dal momento di difficoltà vissuto per il rinnovo con Enel non arrivato alle cifre desiderate. Il numero 1 di contrada Masseriola ha però quasi fatto capire che dopo l’ingresso di nuove aziende, come anche Happy Casa, potrà portare la compagine bianco-azzurra ad intervenire sul mercato in corsa se nelle prossime settimane le cose non andranno come sperato. La prima gara ha comunque messo in luce Marco Giuri (16 punti, 7 assist e 3 rimbalzi), Anthony Barber (19 punti) e Cady Lalanne (9 punti, 12 rimbalzi e 21 di valutazione). Il play/guardia brindisino ha dimostrato di potersi caricare sulle spalle la squadra nei momenti di difficoltà (i 16 punti rappresentano il career-high in Serie). Il secondo invece con le sue accelerazioni ha bucato spesso la difesa di Torino anche se a fine gara il tabellino reciterà 42% dal campo (8/19) ma “the Cat” è il primo giocatore di Brindisi nella storia a chiudere con 19 punti la prima gara di campionato. Il centro haitiano invece è il primo atleta bianco-azzurro ha chiudere con 12 rimbalzi e 21 di valutazione. Brindisi ha fatto vedere il meglio di sè con questo trio in campo che è stato anche l’artefice della rimonta e della vittoria sfiorata negli ultimi minuti. Rimandati invece Scott Suggs (11 punti), Milenko Tepic (3 punti, 2 rimbalzi e 1 assist) e Brian Randle (7 punti e 6 rimbalzi). I tre hanno giocato molto sotto le aspettative iniziali ma quando il primo e il terzo prenderanno confidenza con il campionato italiano la Happy Casa potrà fare male alle difese. Il serbo invece ha decisamente giocato una partita spenta e si spera sia stata solo una giornata storta. Bocciati, almeno da coach Sandro Dell’Agnello nella prima di campionato Obie Oleka e Blaz Mesicek. Il lungo nigeriano, definito inguardabile da Marino, non ha esordito con il piede giusto in Serie A (ricordiamo che però è un rookie) mentre il giovane talento sloveno è stato chiamato in causa solo per 4 minuti. Entrambi nel secondo tempo non hanno più rivisto il campo e c’è stato quindi del lavoro extra per Cardillo (17 minuti).
L’inizio del campionato è stato difficile, la trasferta di Pistoia diventa subito una tappa importante per la Happy Casa Brindisi, che dopo aver ceduto in casa con Torino avrà poi anche due impegni quasi proibitivi con i Campioni d’Italia della Reyer Venezia (in casa) e con la corazzata dell’Olimpia Milano (in trasferta).

Clicca qui per parole di coach Sandro Dell’Agnello a presentazione del match.

Roster: 2 Suggs, 3 Barber, 4 Tepic, 5 Oleka, 7 Mesicek, 9 Cardillo, 10 Sirakov, 15 Donzelli, 19 Canavesi, 21 Giuri, 25 Lalanne, 95 Randle. Coach: Sandro Dell’Agnello

STARTING FIVE *
Pistoia: Moore, McGee, Mian, Gaspardo, Kennedy.
Brindisi: Barber, Suggs, Tepic, Randle, Lalanne.

*probabili quintetti iniziali

ARBITRI


Enrico SABETTA, Alessandro VICINO, Nicola RANAUDO.

PRECEDENTI


– I precedenti tra le 2 compagini in Serie A sono 8 e il bilancio è di 3-5 a favore di Brindisi.
– A Pistoia i precedenti sono 4: 2-2 il bilancio
– Quattro i precedenti tra coach Dell’Agnello ed Esposito: 1-3 il bilancio.
– Nella gara giocata al PalaCarrara la scorsa stagione Pistoia in impose per 89-81

STATISTICHE & CURIOSITA’

– Il 14 Giugno 2012 Brindisi batte Pistoia in Gara 4 al PalaCarrara e ottiene la promozione in Serie A.
– Giuri al PalaCarrara ha ottenuto la promozione in Serie A nella stagione 2011/12
– Moore a 5 assist da quota 400 con Pistoia
– Esposito ha vinto 4 volte consecutivamente contro Brindisi prima della sconfitta dello scorso anno al PalaPentassuglia.
– Ex: nessuno

LIVE

Diretta Streaming: EuroSport Player
Diretta Radiofonica: Ciccio Riccio (91.6 mhz)

Commenti

commenta

Andrea Romano
About Andrea Romano 2242 Articles
Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Da Giugno 2015 inoltre collaboro con Basketnet.it. mentre da Giugno 2016 anche con SuperBasket. Dall'Aprile 2014 al Febbraio 2015 invece ho collaborato con BasketUniverso.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*