Brian Randle-Happy Casa Brindisi: si va verso la rescissione consensuale

Foto: Vito Massagli

Questo articolo ha avuto 1414 visualizzazioni

Brian Randle ha comunicato alla società di Contrada Masseriola la volontà di abbandonare l’attività agonistica.

L’ala americana che è alle prese con vari infortuni ha deciso di ritirarsi dal basket giocato perchè, per potersi curare e guarire definitivamente, ha bisogno di seguire delle specifiche terapie fisiche a cui non bastano i normali trattamenti a base di medicinali. I ripetuti problemi di Randle sono infatti causati da una malattia infiammatoria intestinale cronica che comunque era stata accertata e rilevata dallo staff medico della Happy Casa Brindisi durante le visite mediche tenutesi in estate.

Il numero 95 bianco-azzurro ha comunque espresso la volontà di continuare ad allenarsi ancora con la squadra per poter scendere in campo domenica prossima contro la Virtus Bologna e poi così decidere di rescindere consensualmente il contratto con la società del Presidente Nando Marino. In questo modo il GM Giuliani potrà intervenire sul mercato sfruttando la sosta della nazionale.

Fonte: BrindisiReport

Commenti

commenta

Andrea Romano
About Andrea Romano 2123 Articles
Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Da Giugno 2015 inoltre collaboro con Basketnet.it. mentre da Giugno 2016 anche con SuperBasket. Dall'Aprile 2014 al Febbraio 2015 invece ho collaborato con BasketUniverso.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*