8° Giornata Serie A LBA | Happy Casa Brindisi-Segafredo Virtus Bologna: 79-75

Foto: Vito Massagli

Questo articolo ha avuto 1589 visualizzazioni

Secondo successo stagionale per la Happy Casa Brindisi che batte al PalaPentassuglia la Segafredo Virtus Bologna per 79-75. Protagonista delle vittoria il play Nic Moore che chiude con 26 punti grazie al 66.6% dal campo (8/12 totale con 4/7 da 2 e 4/5 da 3) e il 100% dalla lunetta (6/6). I padroni di casa hanno chiuso in vantaggio i primi due quarti portandosi anche sul +9 al 18° ma al 30° Aradori regalava a Bologna il 56-58 segnando la tripla sul suono della sirena. Nell’ultima frazione Brindisi prova l’allungo ma le Vu Nere non mollano di un centimetro ed allora la gara si decide dalla lunetta nell’ultimo minuto di gioco. Grazie a questo successo Brindisi sale a 4 punti in classifica abbandonando l’ultimo posto solitario mentre Bologna raggiunge la quarta sconfitta consecutiva nonostante i 45 punti messi a referto della coppia Gentile-Aradori.

Cronaca:
Al PalaPentassuglia di Brindisi si gioca l’8° Giornata di Serie A Poste Mobile. I padroni di casa sin qui hanno ottenuto solo una vittoria in 7 gare ed arrivano all’appuntamento casalingo dal k.o. di Pesaro mentre gli ospiti sono in striscia negativa da 3 turni consecutivi. Coach Sandro Dell’Agnello parte con Moore, Mesicek, Suggs, Randle e Lalanne mentre coach Alessandro Ramagli risponde con Lafayette, Aradori, A.Gentile, Ndoja e Slaughter. Le assenze portano il nome di Donzelli e Barber da una parte e Stefano Gentile e Rosselli dall’altra.
La gara viene sbloccata dalle VuNere dopo un minuto esatto dalla palla a due con il canestro di prepotenza di Gentile a cui segue anche la schiacciata di Slaughter. Brindisi smuove la retina con la tripla di Mesicek (3-4), Aradori fa 5-9 al 3° ma i bianco-azzurri con un parziale di 8-0 si portano per la prima volta in vantaggio al 6° grazie alle bombe di Suggs e Moore e il canestro nel pitturato di Lalanne (13-9). Dopo circa 2 minuti in cui le squadre trovano solo il ferro, 3 punti consecutivi di Gentile accorciano le distanze per Bologna (13-12) mentre la tripla di Ndoja regala il pareggio agli ospiti all’8° (15-15). A fine primo quarto però il risultato sarà di 18-17 a favore della Happy Casa.
La seconda frazione si apre con il mini-break di 6-0 dei padroni di casa firmato Moore-Giuri che permettono agli uomini di coach Dell’Agnello di portarsi sul +7 al 12° (24-17). E’ ancora A. Gentile a caricarsi sulle spalle la Segafredo è al 15° gli emiliani raggiungono il -3 (26-23) ma al 17° il layup di Mesicek vale il nuovo +7 (32-25). Tepic aggiorna il massimo vantaggio Brindisi a +9 con il canestro del 34-25 realizzato dopo l’uscita dal campo di Gentile gravato già di 3 falli. Si va negli spogliatoi con il risultato di 34-29 sempre a favore dei padroni di casa.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga Lafayette colpisce dai 6,75 mentre Slaughter impatta sul 34-34. Il vantaggio della Virtus dura pochi secondi perchè dopo l’1/2 di Aradori dalla lunetta arriva la tripla di Moore che vale il 39-37 al 23°. Il play bianco-azzurro ha la mano calda e spara la bomba del 46-41 ma Bologna che rimane attaccata alla partita con la coppia Aradori-Gentile ritrova il vantaggio al 28° con il canestro di Ndoja (52-53). La tripla sul suono della terza sirena permette alle Vu Nere di chiudere il terzo quarto avanti con il punteggio di 56-58.
L’ultima frazione si apre con il semi-gancio di Lawson (56-60) ma Lalanne inchioda la bimane del 60-60 al 33°. Suggs riporta avanti la Happy Casa (64-62) mentre Moore allarga la forbice con l’ennesima tripla della sua gara: 67-62 al 36°. Suggs e Tepic regalano il nuovo +6 a Brindisi (73-67) ma Gentile cerca di non far scappare i pugliesi realizzando il 73-70 da fuori l’arco. La schiacciata di Lalanne fa infiammare il PalaPentassuglia (75-70) ma Aradori a 51 secondi dal termine tiene viva la Segafredo con la bomba del 75-73. Slaughter dalla lunetta fa 2/2 a 28 secondi dalla fine dopo l’1/2 di Suggs (76-75), Moore è freddo dalla linea della carità e porta il punteggio sul 78-75. Bologna perde il pallone più importante della gara e Mesicek chiude la gara dalla lunetta: al PalaPentassuglia finisce 79-75

Per Brindisi: 26+3+3 di Moore, 13 di Mesicek, 10 di Suggs e Tepic, 8+12 di Lalanne e 9r di Oleka
Per Bologna: 25+8+2 di Aradori, 20+6 di A.Gentile, 10+5 di Ndoja e 8+8 di Slaughter

Parziali: 18-17; 34-29 (16-12); 56-58 (22-29); 79-75 (23-17)

Tabellino:
Happy Casa Brindisi: Moore 26, Suggs 10, Tepic 10, Cardillo 2, Giuri 4, Mesicek 13, Randle 6, Lalanne 8, Oleka.
Segafredo Virtus Bologna: Aradori 25, Gentile 20, Slaughter 8, Lawson 2, Ndoja 10, Umeh 5, Lafayette 5, Pajola.

Commenti

commenta

Andrea Romano
About Andrea Romano 2123 Articles
Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Da Giugno 2015 inoltre collaboro con Basketnet.it. mentre da Giugno 2016 anche con SuperBasket. Dall'Aprile 2014 al Febbraio 2015 invece ho collaborato con BasketUniverso.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*