4° Giornata Serie A LBA | EA7 Emporio Armani Milano-Happy Casa Brindisi: 93-73

Questo articolo ha avuto 682 visualizzazioni

Quarta sconfitta consecutiva per la Happy Casa Brindisi che al Mediolanum Forum perde di 20 punti contro l’EA7 Emporio Armani Milano. Gli uomini di coach Simone Pianigiani si impongono con il risultato di 93-73 dopo aver toccato anche il +24. I bianco-azzurri dopo aver disputato un buon primo tempo, chiuso anche in vantaggio 36-37, crollano nella ripresa. Nel terzo quarto l’Olimpia da la spallata giusta alla gara e Brindisi non riesce più ricucire lo strappo. Milano rimane imbattuta in campionato e conquista la vetta della classifica insieme a Venezia mentre per la Happy Casa Brindisi si tratta del peggior inizio di campionato di sempre in Serie A rimanendo a quota 0 punti dopo 4 gare.

Cronaca:
Al Mediolanum Forum si gioca la 4° Giornata della Serie A LBA. I padroni di casa sono reduci da 3 vittorie consecutive in campionato mentre i bianco-azzurri da 3 sconfitte consecutive. Coach Pianigiani parte con Cinciarini, Goudelock, Micov, M’Baye e Cusin mentre coach Dell’Agnello risponde con Barber, Mesicek, Tepic, Randle e Lalanne.
Il primo possesso è dell’Olimpia che sblocca subito la gara con Goudelock. Lalanne inchioda la bimane del 2-2 ma le scarpette rosse con Cinciarini sugli scudi  produce un parziale di 0-7 che porta il punteggio sul 9-2 dopo 4 minuti di gioco. Mesicek e Randle tengono vivo l’attacco ospite ma al 5° coach Dell’Agnello chiama timeout sul 13-9 per l’EA7. Milano fa fatica a smuovere la retina e allora Suggs infila la bomba del sorpasso all’8° (13-14). Pascolo si sblocca (15-15) mentre capitan Cardillo segna il canestro del 17-16 con il quale si chiude la prima frazione.
Il secondo quarto si apre con la tripla di Tepic (17-19), Micov risponde con la stessa moneta (20-19), Theodore si accende, Lalanne colpisce dalla media, Gudaitis si fa valere sotto le plance e al 15° al Forum il risultato è di 28-25. La partita scorre ancora sui binari della parità con nessuna delle due compagini che riesce a dare la spallata giusta: si va all’intervallo sul 36-37 dopo il canestro di Mesicek allo scadere.
Al ritorno in campo dopo la pausa lunga i padroni di casa iniziano con il piglio giusto e Cinciarini in contropiede deposita il +7 Olimpia (44-37) con conseguente timeout chiamato da Dell’Agnello. Brindisi continua a perdere palloni pericolosi e la coppia Cinciarini-Gudaitsi regala il +10 e massimo vantaggio all’EA7: 56-46 al 26°. Brindisi prova a reagire con un paio di triple di Suggs ma Micov al 28° fa +11 (63-52) e Gudaitis il +13 con il 2/2 dalla lunetta: 65-52 al 29°. Milano tocca il +15 ma al 30° il tabellone reciterà 69-57.
Nei primi 3 minuti dell’ultima frazione gli uomini di coach Pianigiani producono in break di 10-0 che porta l’EA7 sul +22: 79-57 e nuovo timeout di Dell’Agnello. Barber muove la retina di Brindisi ma Milano è nettamente in controllo della gara. La partita si chiude praticamente con la tripla di Jefferson che vale il +24 scarpette rosse (85-61) al 34° e nel finale si gioca solo per le statistiche. Al Forum finisce 93-73.

Per Milano: 19 di Goudelock, 13+4+3 di Cinciarini, 12 di Micov, 11+6 di Gudaitis e 8+7 di M’Baye.
Per Brindisi: 21+10 di Lalanne, 13 di Suggs, 9+4 di Mesicek e 9+5 di Randle

Parziali: 17-16; 36-37 (19-21); 69-57 (33-20); 93-73 (24-16).

Tabellino:
EA7 Emporio Armani Milano: Goudelock 19,  Micov 12, Pascolo 4, Fontecchio n.e., Cinciarini 13, Cusin 8, Abass 6, M’Baye 8, Theodore 7, Jefferson 5, Bertans n.e., Gudaitis 11. Coach: Pianigiani
Happy Casa Brindisi: Suggs 13, Barber 8, Tepic 3, Oleka 0, Mesicek 9, Cardillo 8, Sirakoc n.e., Donzelli n.e., Canavesi n.e., Giuri 2, Lalanne 21, Randle 9. Coach Dell’Agnello

Commenti

commenta

Andrea Romano
About Andrea Romano 2123 Articles
Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Da Giugno 2015 inoltre collaboro con Basketnet.it. mentre da Giugno 2016 anche con SuperBasket. Dall'Aprile 2014 al Febbraio 2015 invece ho collaborato con BasketUniverso.it.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*